siti

14 luglio 2011

5 kg di senno in più

Mi sarebbero bastati 5 kg di senno in più.

Con 5 kg di senno in più sarei stata un'infante tranquilla di quelle che frignano dentro la culla e non una che l'ha scavalcata per nascondersi dai suoi genitori.

Con 5 kg di senno in più sarei stata un bambina di quelle composte e non una che saltava fuori della chiesa tirando su la gonna ad ogni scalino.

Con 5 kg di senno in più sarei stata un'adolescente con appesi in camera i poster di uomini a petto nudo e non una bandiera rossa con il volto di un uomo morto.

Con 5 kg di senno in più avrei abbandonato la posizione curva sui libri e non avrei passato ore ed ore in compagnia di numeri, lettere di greci mummificati, esse stirate, grafici,  linee, curve, princìpi e non principi, moti,  particelle, Galileo, Newton, Copernico, Gutenberg, Richter e tutta l'allegra compagnia.

Con 5 kg di senno in più sarei stata una donnina bellina da copione, con lunghi boccoli  alla Shirley Temple e non una che sulla testa ha un prato fresco di taglio.

Con 5 kg di senno in più sarei stata malleabile, semplice, la donna da sposare, discreta al letto e ancora di più nella vita e non una dal carattere multistrato, un vulcano di lava emotiva, il sorriso con le lacrime, geisha e generale nello stesso corpo.

Con 5 kg di senno in più avrei centellinato l'amore, piccole pasticche da somministrare solo quando serve e non confezioni formato famiglia, pacchi convenienza,  fiumi sempre in piena, rubinetti sempre aperti.

Con 5 kg di senno in più sarei stata Francesca, Elisa, Laura ma non me stessa.

Con 5 kg di senno in più darei spazio ai "se" e ai "ma", ma i "se" e i "ma" sono coppie di lettere che ti mozzano le gambe, buchi neri della fantasia, boia delle passioni.

Voglio lasciare alla vita la possibilità di stupirmi, non voglio sapere cosa farò "se", non voglio bloccare i miei passi con zavorre di "ma". Voglio godermi gli arrivi, le partenze, le andate, i ritorni, le sorprese che ti stampano sul viso un'espressione meravigliata come quella di un bambino alla visione del primo mare.

Potrei averli 5 kg di senno in più, ma ho deciso di buttarli nel cesso e tirare lo sciacquone. Ciao ciao Senno, alla prossima contrazione di sfintere.

Nessun commento:

Posta un commento