siti

20 gennaio 2011

Touch-Terzetà

La terza età, l'età di vecchietti rincoglioniti?!? No, l'età di persone mature, che hanno vissuto la loro vita a pieno e che hanno a loro disposizione una pensione e tempo libero, "pensione & tempo libero" specie in via d'estinzione, molti dei vostri figli ignoreranno il loro significato.

I nostri nonni hanno vissuto la loro vita rendendo immortali attimi di essa con l'inchiostro, foto in bianco e nero, fogli resi scoloriti dal tempo ma pieni di emozioni. Molti di loro rifiutano la tecnologia altri la guardano incuriositi senza avvicinarsi. Il problema è mettersi in gioco senza temere il giudizio di nipoti giovincelli e sfottenti. Per fare tutto ciò occorre un mezzo semplice e intuitivo...magari un iPad. L'iPad: niente tasti, tastini, tasto destro, tasto sinistro e programmi pesanti. Poche forze un tocco e via...si naviga.

La cosa difficile sarà far capire ai nostri nonnetti che c'è un'applicazione per tutto, quindi anche per i loro bisogni.

Caro nonno/a da oggi potrai conservare le tue foto, le nostre foto, qui!non sbiadiranno e conserveranno l'emozione del momento. Potrai leggere anche un libro, non dovrai più sfogliare le pagine che si attaccano l'una all'altra e ti fanno innervosire, basterà un tocco per voltare pagina.

Caro nonno/a  potrai anche continuare a fare le tue parole crociate, non dovrai più preoccuparti di avere una scorta di penne per contrastare l'inaffidabilità dell'inchiostro, basterà un tocco anche lì e avrai tutte le lettere e le parole a portata di mano.

Caro nonno/a scrivimi quando ti mancherò, quando ti annoierai, quando ti sentirai solo.

Caro nonno/a leggimi quando avrò bisogno di un tuo consiglio, la tua esperienza a portata di touch-screen.

E voi, pensate che i vostri nonni non ne siano capaci? sanno le tabelline a memoria, ancora oggi! quanto fa 7 per 8, dovete pensarci eh?!? I vostri nonni lo sanno, caproni!

I vostri nonni hanno vissuto la guerra, la fame, conoscono il valore delle cose e sicuramente sapranno dare il giusto valore anche a un iPad.

Infine chiedo scusa a tutti i vari nerd e geek, questo post non fa informazione ma fa riflettere e sorridere.

P.S. Caro nonno, sono sicura che i tuoi occhi curiosi si sarebbere illuminati alla vista di uno di questi aggeggi, i tuoi occhi vivono ancora in me.

3 commenti:

  1. La tua ultima frase è particolarmente mia :) Mio nonno si puo' dire che mi ha dato il sacro fuoco della gingillometria applicata, facendomi conoscere gli elettroni fin troppo in giovane età... Ma se non fosse stato per lui, chissà cosa sarei adesso... Boh. Invece da semplice falegname, mi ha fatto evolvere in tecnico elettronico, e io come evoluzione darwiniana sono diventato uno stimato informatico. E se rimanevo invece con la sega in mano?

    RispondiElimina
  2. Saresti stato uno stimato sega...emmh falegname! Ma tuo nonno sapeva cos'era meglio per te!;-)

    RispondiElimina
  3. Il mio invece decise di rendermi cieco. Ma felice eh! :D

    RispondiElimina